lunedì 14 marzo 2011

del mio genetliaco

Gioie, chi l’avrebbe detto? Anche quest’anno ce l’ho fatta a fare gli anni, e sono ben 88, alla faccia di chi mi vuol male, tiè!

Volevo ringraziare tutti gli intervenuti alla festicciuola per pochi intimi al succhiotto, il night clubs sotto casa. Eravamo circa 923, ospite più. ospite meno.
In particolare grazie a mia nipote Pitufa che ha pagato tutto (giacché a fine serata mi son resa conto di non aver guardacaso spiccioli in borsetta).
La cosa che mi è piaciuta di più è stata la torta alla besciamella eucaliptola con la mia effige tutta in desabigliè (come dicono i francesi più smaliziati).
E fortunato fu a chi capitò la fetta con la mia tetta sinistra, la più pregevole tra le due.

Un grazie anche all’emiro del Brunei, che non è potuto passare a trovarmi (per impegni squisitamente politici, dice lui, ma la verità è la sua quinta concubina a partire da destra è gelosissima di me) ma che mi ha inviato quel simpatico scrigno d’oro tempestato di diamanti pieno colmo di cioccolatini al grappino di Montepulciano.
I cioccolatini son volati via in un baleno (alla faccia del diabete).

Volevo poi ringraziare il misterioso uomo mascherato che mi ha tenuto compagnia nella darkroom per quelle due pregevoli orette, in attesa che iniziassero le danze, giacché altrimenti una vecchina come me si sarebbe già addormentata dalla noia.
Non so proprio di chi si trattasse, ma volevo dirgli che ha lasciato lì la sua maglia della Roma col numero 10 e che se vuol venire a ritirarla, può passare da me quando vuole.

Infine grazie a tutti per i regali in busta, ho raggiunto quota 34.722 euri e trentaquattro centesimi e sono già in partenza per Venezia, dove investirò l’intiera cifra sul 32 rosso del casinò.
E se vinco, ormai lo sapete: mi compro un bell’atollo nel pacifico e a arrivederci a tutti, gioie.

Discintamente Vostra,
Nonna Lola

domenica 6 marzo 2011

Del Giuoco del Lotto

Gioie care, anche quest’anno mi pregio di compier gli anni, e saranno ben 88!

nonna lola

Quest’anno me li giuoco al lotto, ci investo tutta la pensione sulla ruota di Catania e tutte e se mi escono divento milionaria e mi compro un bell’atollo nel pacifico.
E allora arrivederci  tutti, gioie!

Se volete giuocarli anche voi, i numeri sono 88 (i miei anni), 13 (il pregevole giorno in cui nacqui) e 23 (il mio anno di nascita).

88 nella smorfia vuol dire “la calamita” come quella che uso sempre per raccoglier gli spicciuoli nelle fontanelle (giacché bisogna pur arrivare a fine mese come si può);

Il 13 rappresenta i denti che cadono e io mi pregio di perderne in quantità. Meno male che trattasi ancora di denti da latte, dunque mi rispuntano sempre.

23 infine è il culo e io mi pregio di averne ancora uno bello sodo come quando avevo diciessette anni, tastare per credere!

Allora gioie, propongo di fare un megasistemone che esce sicuro: dunque inviatemi pure i vostri risparmi. Vi consiglio di inviarmeli tutti e, ove possibile, di ipotecare anche la casa.
Io giuocherò la schedina del lotto e state pur certi che se vinciamo si divide onestamente, giacché oramai mi conoscete e sapete che sono una vecchina affidabile.

Post Scriptum (come dicevano i latini più smaliziati):
Giuoca moderatamente!

Si è verificato un errore nel gadget

Nonna Lola

Post più popolari